Termoidraulica | MAP S.r.l. Bologna

Assistenza professionale

051 4986172

Tracce di umidità, muffe e distacco di
intonaco nella propria abitazione

Spesso questi fenomeni si possono verificare a causa di errori costruttivi o difetti di isolamento in edifici appena costruiti e in immobili di recente ristrutturazione.

Tracce di umidità e umidità di risalita

Per quanto riguarda l’umidità di risalita, spesso è un fenomeno molto comune negli immobili ed è dovuto al terreno su cui è stato costruito quest’ultimo.

È un fenomeno del tutto naturale poiché ogni terreno ha una percentuale di umidità che a lungo andare tende a risalire verso l’alto.

Onde evitare di effettuare ipotesi errate sull’origine del problema e ritrovarsi un’intera parete umida in casa è bene avvalersi dell’ausilio di un tecnico di termografia che attraverso appositi strumenti può individuare esattamente il punto dal quale proviene l’umidità e intervenire affinché il problema non si ripresenti. Le analisi danno come risultato finale una heatmap, dove al colore blu corrisponde la presenza di umidità nella stanza.

Generalmente ci si può avvalere di 3 strumenti:
appoggiando questo strumento al muro si può individuare la percentuale di umidità presente.

con un trapano andiamo a forare una parte della parete su cui è stata riscontrata una presenza di umidità per prelevare un campione di muro e individuare così non solo la percentuale di umidità presente sul campione, ma anche il tipo di umidità.

Questo foro che verrà successivamente richiuso, evita la scelta di abbattere una grossa porzione di muro quando
basterebbe un semplice campione per individuare il problema.

questo metodo consiste nel posizionamento di alcuni igrometri per qualche giorno in modo tale da registrare il maggior numero di valori per comprendere con che tipo di umidità si ha che fare e intervenire di conseguenza in modo mirato eliminarla e per evitare che si ripresenti in futuro.

Generalmente ci si può avvalere di 3 strumenti:
appoggiando questo strumento al muro si può individuare la percentuale di umidità presente.

con un trapano andiamo a forare una parte della parete su cui è stata riscontrata una presenza di umidità per prelevare un campione di muro e individuare così non solo la percentuale di umidità presente sul campione, ma anche il tipo di umidità.

Questo foro che verrà successivamente richiuso, evita la scelta di abbattere una grossa porzione di muro quando
basterebbe un semplice campione per individuare il problema.

questo metodo consiste nel posizionamento di alcuni igrometri per qualche giorno in modo tale da registrare il maggior numero di valori per comprendere con che tipo di umidità si ha che fare e intervenire di conseguenza in modo mirato eliminarla e per evitare che si ripresenti in futuro.

Muffe e distacchi di intonaco

Vi è mai capitato di notare dei punti di rigonfiamento dell’intonaco o in cui addirittura quest’ultimo inizia a staccarsi? Questo fenomeno si può verificare a causa di tracce di umidità e muffe.

Le muffe sono dei funghi che si formano in tutti quei punti che favoriscono la loro proliferazione e quindi dietro gli armadi, dietro i box doccia e in tutte quelle aree della casa fredde, con un’umidità maggiore del 50% e poco ventilate.

Infatti non di rado può capitare che queste muffe nel periodo estivo spariscano. Questo però non significa che bisogna trascurare il problema, tutto il contrario. Approfittare dell’estate per prevenire questa problematica e debellarla attraverso gli strumenti di termografia. Anche perché spesso le muffe potrebbero intaccare anche altre stanze della casa. L’analisi termografica effettuata direttamente a casa tua permette di individuare sia le zone dove si possono ritrovare questi disagi sia visivi che di natura salutare, ma soprattutto agire per prevedere là dove potrebbero formarsi in futuro.


I nostri dispositivi sono equipaggiati delle migliori tecnologie in grado di prevedere, tramite una combinazione di variabili tra temperatura e la percentuale di umidità nell’aria, i punti soggetti ad una futura formazione di muffe, condense e scrostamenti dell’intonaco.